Tag: stimolazione neurosensoriale

Anche per questo bimestre, la rivista Elisir di Benessere ci ha permesso di spiegare perché è importante l’integrazione sensoriale e come è possibile migliorarla: vi riportiamo l’articolo in versione integrale.

Continua a leggere

Domani, 2 Aprile è la Giornata Mondiale della consapevolezza dell’autismo: tanti gli eventi dedicati e i monumenti si tingeranno di blu in tutte le città italiane e del mondo. L’iniziativa, istituita nel 2007 dalle Nazioni Unite, ha lo scopo di accendere i riflettori su un disturbo del neurosviluppo che, secondo le statistiche internazionali, colpisce un bambino su 100.

Continua a leggere

Françoise Nicoloff, psicologa e rappresentante del Tomatis Developpement in Australia, illustra con chiarezza la relazione che intercorre tra orecchio, cervello e corpo. In condizioni di udito normale, l’ascolto può risultare inefficace: succede perchè “ascoltare implica udire, prestare attenzione e allo stesso tempo elaborare i suoni e le informazioni”. Grazie al metodo Tomatis® è possibile rieducare il cervello ad accedere ai suoni che non percepisce. Guarda il video originale o leggi la traduzione in italiano!

Continua a leggere

Questo mese, la rivista bimestrale “Elisir di salute” ha dedicato uno spazio di approfondimento al Metodo Tomatis® e ci ha chiesto di spiegare l’ “importanza dell’ ascolto”. Siamo felici di aver dato il nostro contributo su una testata scritta da medici, ricercatori e studiosi e specializzata nell’informazione su tutti gli aspetti legati alla salute. Ecco l’articolo integrale:

Continua a leggere

Fin dalle prime fasi della crescita, viene spiegata ai bambini l’importanza dei cinque sensi per scoprire e comprendere meglio il mondo che li circonda. Ciò che non viene insegnato è l’importanza dell’interazione e integrazione tra i sensi, perché la maggior parte di noi non ne ha piena consapevolezza.

Continua a leggere

Le prassie e la comunicazione sono strettamente correlati. L’aspetto verbale è solamente una parte della comunicazione: basti pensare che la componente non verbale del linguaggio, la gestualità, influisce per l’80% in una comunicazione efficace.

Continua a leggere

ADHD

Con la sigla ADHD, dall’inglese Attention Deficit Hyperactivity Disorder ovvero Deficit di Attenzione e Iperattività, si intende un disturbo neurobiologico che interessa circa il 7% dei giovani sotto i 18 anni ma che persiste anche in età adulta.

È caratterizzato da livelli di inattenzione, iperattività e impulsività persistenti e non adeguati rispetto all’età: e spesso si presenta associato ad altri disturbi dell’età evolutiva (accade in circa il 70-80% dei casi).

Continua a leggere

Di Disturbi Specifici dell’Apprendimento se ne parla ormai con una certa frequenza e negli ultimi trent’anni si sono moltiplicati gli studi e le ricerche scientifiche in questo ambito.  I numeri parlano di un’incidenza media stimabile attorno al 3/4% a seconda dell’età. Non sono valori trascurabili: traducendo la percentuale in vita quotidiana possiamo aspettarci la presenza di un alunno per classe con queste difficoltà.

Continua a leggere

Dal 01 al 07 ottobre l’Associazione Italiana per la Dislessia organizza oltre 300 eventi per promuovere su tutto il territorio nazionale la consapevolezza e la sensibilizzazione nei confronti di questo disturbo. L’ AID nasce nel 1997 con l’obiettivo di far conoscere la dislessia, che in Italia è ancora poco conosciuta nonostante le stime parlino di almeno un bambino con un disturbo specifico dell’apprendimento per classe.

Continua a leggere

Il Metodo Tomatis® fornisce risultati significativi?

Sì, molte ricerche dimostrano i suoi benefici. L’impatto del Metodo Tomatis® dipende dal profilo specifico del cliente. Tuttavia, alcuni fattori possono avere un’influenza significativa sui suoi effetti:

Continua a leggere

© Aures di Bassoli Chiara | via Vittorio Veneto 21/C 40131 Bologna

 Note legali | Privacy e Cookies