Settimana Nazionale della Dislessia 2018

Dal 01 al 07 ottobre l’Associazione Italiana per la Dislessia organizza oltre 300 eventi per promuovere su tutto il territorio nazionale la consapevolezza e la sensibilizzazione nei confronti di questo disturbo. L’ AID nasce nel 1997 con l’obiettivo di far conoscere la dislessia, che in Italia è ancora poco conosciuta nonostante le stime parlino di almeno un bambino con un disturbo specifico dell’apprendimento per classe.

Per chi non ha un DSA leggere, scrivere e far di calcolo sono azioni talmente automatiche da risultare al limite del banale: per questo motivo è difficile comprendere le difficoltà che riscontrano ogni giorno bambini, ragazzi ma anche adulti dislessici. Spesso i dislessici sono stati etichettati come svogliati o giudicati intelligenti ma senza voglia di applicarsi.

Quello che invece sottolinea l’AID con le sue iniziative è che questo disturbo non è causato da deficit di intelligenza, da problemi ambientali o psicologici ma dalle diverse modalità di funzionamento delle reti neuronali coinvolte nei processi di lettura, scrittura e calcolo.

Ecco perchè le parole d’ordine della manifestazione quest’anno saranno: COLLABORAZIONE e POTENZIALE.

Ogni persona ha una propria unicità ed è importante cooperare (tutti, genitori, insegnanti genitori, studenti, docenti, specialisti del settore sanitario, università e datori di lavoro) per imparare a valorizzare il potenziale di ciascuno, al di là delle difficoltà.

Per saperne di più date un’occhiata qui alle iniziative più vicine a voi!

 

Il metodo Tomatis è di supporto per i disturbi legati all’apprendimento: per conoscere l’approccio scientifico contattaci allo 051 4859072 o via mail a info@auresbologna.it

 

Tags: , , , , , , ,

© Aures di Bassoli Chiara | via Vittorio Veneto 21/C 40131 Bologna

 Note legali | Privacy e Cookies