L’acufene improvviso di F.

acufene improvvisoF. ha avuto un problema improvviso di acufene, che ha deciso di trattare con il metodo Tomatis®. Dopo il primo ciclo di trattamento ha ottenuto dei buoni risultati e ci racconta la sua storia.

Mi chiamo F., ho 47 anni e sono un agente di assicurazioni. Svolgo un’attività a stretto contatto con i clienti, durante la giornata mi capita spesso di stare al telefono.

Mentre svolgevo un esercizio in palestra, ho subito un trauma alla testa e da allora ho avuto un problema di acufene piuttosto fastidioso. Facendo delle ricerche su Internet mi sono imbattuto nel metodo Tomatis® e ho deciso di provarlo per risolvere questo problema.

Durante gli ascolti disegnavo, dipingevo dei mandala, è anche capitato che mi addormentassi le prime volte. Subito dopo mi sentivo all’inizio un po’ affaticato ma poi emergeva una sensazione di tranquillità.

Il percorso fatto al Centro Tomatis® è stato sicuramente positivo, ho visto un miglioramento.

Il metodo ha funzionato e sono stato seguito bene: ho raggiunto i risultati che volevo. L’acufene è diminuito in entrambe le orecchie ma soprattutto in quello destro. Ho anche notato che, in caso di sforzi particolari che fanno riemergere l’acufene, i tempi di recupero sono più rapidi rispetto a prima.

A chi si trova ad avere il mio stesso problema, un acufene improvviso, consiglio di provare il Metodo Tomatis®.

© Aures di Bassoli Chiara | via Vittorio Veneto 21/C 40131 Bologna

 Note legali | Privacy e Cookies