Metodo Tomatis ® e deficit di attenzione

Per anni i bambini con difficoltà di apprendimento e disturbi di linguaggio sono stati considerati “vivaci”, “svogliati”, “aggressivi”. Solo di recente la comunità scientifica ha sviluppato studi di ricerca e proposte di intervento su questo tipo di disturbo.

Il metodo Tomatis può essere una risorsa importante che, affiancata alle terapie professionali, ne completa il lavoro e ne incrementa gli effetti. Partendo dal presupposto che sia possibile sentire bene e ascoltare male, il bambino iperattivo non ha necessariamente problemi di udito ma mostra un “ascolto disturbato”: sottoposto a diversi stimoli, non riesce a focalizzarsi su quelli più significativi con ripercussioni conseguenti sul livello di attenzione. Lo sforzo inefficace di dare una direzione al proprio modo di ascoltare, diventa di conseguenza fonte di frustrazione per il bambino e per chi gli sta vicino.

Il Metodo Tomatis ®, attraverso un apparecchio specifico chiamato “Talks Up”, stimola il cervello a sviluppare meccanismi di rilevazione del cambiamento, con benefici diretti sulle capacità di attenzione.

Vuoi saperne di più?
Contattaci per una consulenza gratuita al numero 051 485 9072 o via mail a info@auresbologna.it

Video tratto dal documentario “La Sindrome dei Monelli” di Alberto Coletta (2012)

Tags: , , , ,

© Aures di Bassoli Chiara | via Vittorio Veneto 21/C 40131 Bologna

 Note legali | Privacy e Cookies