Disturbi dell’attenzione e Metodo Tomatis®

 In che modo il Metodo Tomatis® e disturbo dello spettro autistico aiuta la gente affetta da disturbi dell’attenzione?

L’attenzione è la capacità di selezionare e mantenere in modo consapevole un evento o un pensiero esterno.
Essa corrisponde ad uno stato generale di risveglio e prontezza che consente al sistema nervoso di essere recettivo a qualsivoglia informazione con cui interagisca. Le difficoltà d’attenzione riguarderanno bimbi o adulti non in grado di concentrarsi per un tempo sufficiente alla mansione da svolgere, anche se richiede un piccolo sforzo intellettuale ed è routinario o familiare (revisione del lavoro o copia). Una particolare modalità d’attenzione è la capacità di dividere l’attenzione tra molteplici risorse di informazioni o compiti.

Mantenere un alto livello di attenzione è un’attività molto dispendiosa a livello cognitivo: quando fallisce, può divenire una fonte di difficoltà e di sofferenza considerevole per il bambino, soprattutto in ambito scolastico.

In aggiunta all’azione generale sulla stimolazione celebrale (nota come risveglio corticale), il Metodo Tomatis® può avere un effetto davvero positivo sull’attenzione selettiva.  Infatti si basa su un sistema elettronico stridente che causa un contrasto sonoro, l’effetto che costantemente e naturalmente sorprende il cervello.

Lo scopo è quello di aiutare il cervello a sviluppare una modifica automatica di questi meccanismi. Una volta che questi meccanismi vengono assimilati, l’individuo può più agevolmente selezionare informazioni rilevanti e decidere di rifiutare o discriminare eventi.

Per questa ragione,il Metodo Tomatis® risulta un approccio complementare per il supporto dei bimbi e degli adulti con disordine da deficit d’attenzione con o senza iperattività. (add/adhd).

Tag: , , , ,

© Aures di Bassoli Chiara | via Vittorio Veneto 21/C 40131 Bologna

 Note legali | Privacy e Cookies